venerdì 29 giugno 2012

" Ho un anno di più....e qualcosa in meno...."

:-)
E' tanto che non scrivo. Oltre un mese. Mi è mancato non mettere nero su bianco le mie emozioni, i miei pensieri; potrei dire che non ho avuto tempo. Invece no. Mi sono scaricata, come una pila, senza energia, senza estro, presa da altri avvenimenti, sensazioni, gioie, delusioni. La mente altrove. Ma dov'è altrove? Scrivere dev'essere un piacere, devo avere qualcosa da dire e quando sono in bianco e nero sono una rogna, quindi mi lascio stare. Ieri ho compiuto gli anni. Stamattina mi son guardata allo specchio analizzando il mio fisico; mi son messa a saltare davanti allo specchio solo per la scemenza di vedermi ballare e tremolare come una gelatina. Ho qualche ruga sul viso, tenue ma c'è. Ma dentro sono sempre io. Ma come dice il saggio l'essenziale è spesso invisibile all'occhio umano. Fa caldo, il lavoro assorbe tantae energie, mille cose da fare anche a casa, dormo ma non riposo, ho tanti pensieri, prego, per me per i miei cari, perchè vada tutto bene, ma sento che sto cambiando sia io che la mia vita intorno. Forse sto invecchiando? E' anche tanto che non metto mano al mio hobby ma ho ripreso a leggere, Paola mi ha passato una pila di libri e mi fa bene lasciar scorrere le parole e immaginare le scene; divoro le pagine velocemente, poi le rileggo con calma, le assaporo. Ma mi sento monca, mi manca una spinta di allegria, di contentezza. NOn dico felicità perchè la felicità è troppo evanescente dura il tempo di un'aspirina che si scioglie nel bicchiere. Aspetto che succeda qualcosa di bello. Ne ho bisogno . Ma non dovrei sognare troppo ad occhi aperti, avere troppe aspettative. Ma c'è una parte di me che non reggo e faccio fatica a gestire e non è solo il fatto che manca Ste. Il lavoro mi esaurisce, do sempre troppo, spendo tanto tempo ed energie , ma non trovo più gli stimoli giusti, le persone mi hanno delusa fortemente, mi hanno spento le idee, ingabbiato le capacità, nascosto i meriti, mi sono anche fatta ferire. Non ho più voglia di lottare in questo settore, altri hanno la "cattiveria"emergente per viverlo meglio di me. Ma grazie al cielo nella scala dei miei valori non viene al primo posto, benchè purtroppo e nonostante tutto riesca a svolgerlo sempre con dedizione. Bene, un anno di più dovrebbe anche lasciar presagire un po più di saggezza e maturità, quindi da oggi si rimettono le marce giuste e si esce da questo limbo triste che, tutto sommato non mi appartiene. Quindi Bianca, datti una bella pettinata, gambe in spalla e via. E il prossimo post avrà un tono diverso.

Consigli per la mente, gli occhi, il cuore

  • IL PICCOLO AVIATORE - Andrea Scanzi
  • IO & MARLEY - John Grogan
  • IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO - Marcello D'orta
  • L'ONDA PERFETTA - Sergio Bambaren
  • LA BIBBIA
  • LA PROFEZIA DI CELESTINO - James Redfield
  • MESSAGGI DAI MAESTRI - Brian Weiss
  • NEL FUOCO - Nicholas Evans
  • RITROVARSI - Rosemary Altea
  • SE SOLO FOSSE VERO - Marc Levy
  • STORYTELLERS - Paola Maugeri, Luca De Gennaro
  • UN'ALTRA OCCASIONE PER VIVERE - Ken Grimwood