venerdì 28 novembre 2008

IL CIELO









Quante volte,
ho guardato al cielo…


ma il mio destino è cieco…
e non lo sa!


E non c'è pietà,
per chi non prega,


e si convincerà…


che non è solo una macchia scura… il cielo!




Quante volte, avrei preso il volo…


ma le ali, le ha bruciate già… la mia vanità!


e la presenza di chi è andato, già…


Rubandomi, la libertà! Il cielo!


Quanti amori conquistano il cielo!


Perle d'oro, nell'immensità!


Qualcuna cadrà, qualcuna invece il tempo, vincerà!


Finche avrà abbastanza stelle… il cielo!




Quanta violenza, sotto questo, cielo!


un altro figlio nasce e non lo vuoi… gli spermatozoi,


l'unica forza, tutto ciò, che hai!


Ma che uomo, sei, se non hai… il cielo!


---------------




Oggi nevica, e stamattina andando al lavoro in auto mi sono goduta questa bellissima canzone di Renato Zero, che mi ha fatto sorridere tra un fiocco di neve e l'altro.

giovedì 20 novembre 2008

LA BILANCIA



Una donna vestita sobriamente, con il volto triste entrò in un negozio, si avvicinò al padrone e umilmente gli chiese se poteva prendere alcuni alimenti a credito. Con delicatezza gli spiegò che suo marito si era ammalato in modo serio e non poteva lavorare e i loro sette figli avevano bisogno di cibo.

Il padrone non accettò e le intimò di uscire dal negozio. Conoscendo la reale necessità della sua famiglia la donna supplicò : “Per favore signore, glie lo pagherò non appena posso!” Ma il padrone ribadì che non poteva farle credito e che poteva rivolgersi ad un altro negozio.

In piedi vicino al banco, si trovava un cliente che aveva ascoltato la conversazione tra il padrone del negozio e la donna. Si avvicinò e disse al padrone che avrebbe pagato quello che la donna avrebbe preso per il fabbisogno della sua famiglia.

Allora il padrone con voce riluttante chiese alla donna : “ Ha la lista della spesa?” La donna disse :”Si signore”, “Bene – disse il padrone – metta la sua lista sul piatto della bilancia e le darò tanta merce quanto pesa la sua lista”.

La donna esitò un attimo e chinando la testa cercò nella borsa un pezzo di carta, scrisse qualcosa e posò il foglietto su un piatto della bilancia. Gli occhi del padrone e del cliente si dilatarono per lo stupore, quando video il piatto della bilancia dove era stato appoggiato il foglietto, abbassarsi di colpo e rimanere abbassato.

Il padrone del negozio fissando la bilancia disse :”E’ incredibile!”
Il cliente sorrise e il padrone cominciò a mettere sacchetti di alimenti sull’altro piatto della bilancia, ma pur continuando a metterne, il piatto non si muoveva, fino a che si riempì.

Il padrone rimase profondamente stupito finchè prese il foglietto di carta e ancora più stupito e confuso lo fissò…

Non era una lista della spesa!
Era una preghiera che diceva :
“ Mio Dio, tu conosci la mia situazione e sai ciò di cui ho bisogno, metto tutto nelle tue mani”.

Il padrone del negozio consegnò alla donna tutto ciò che si trovava sul piatto della bilancia.

La donna ringraziò e uscì dal negozio. Il cliente consegnando una banconota da 50 euro disse al padrone : “ Ora sappiamo quanto pesa una preghiera “

venerdì 14 novembre 2008

ELUANA

Tutti nessuno escluso siamo sempre pronti a giudicare.

Diciamo che quel problema se capitasse a noi lo risolveremmo certamente in questo o quell’altro modo.

Facile. Troppo facile.

Molto spesso determinate situazioni relative a problemi altrui, le risolveremmo certo nel modo che pensiamo, ma quando ti riguardano in prima persona tutto cambia. Lo vivi sulla tua pelle. E vi assicuro che è molto diverso.

La tv parla di Eluana . Mi si stringe il cuore al pensiero.
Lei esiste anche se vive in modo diversamente inabile in un mondo parallelo.
Non so onestamente come reagirei al posto del suo papà, ma so che dev’essere uno stillicidio, e sarei molto combattuta sul da farsi. Staccare il sondino che la alimenta e lasciarla morire di fame però, mi sembra proprio una cosa brutta, imposta.
Chi siamo noi per decidere della vita altrui?

La vita è un dono e il nostro destino è già segnato dal disegno divino, tanti fatti che accadono sono prove che dobbiamo superare . Ma è sempre necessario? E a che pro? Perchè?

Vedere spegnersi una persona cara come un genitore, è dilaniante specie se sei impotente e non puoi fare nulla, nemmeno dargli i tuoi respiri per fare che possa lasciarti in modo dignitoso.
Non oso immaginare un figlio in quelle condizioni.

Un figlio è un bene, un amore diverso è una parte inscindibile di noi genitori. Sempre .

Sono dell’idea che solo chi prova può sapere, capire e darsi tante risposte, anzi alcune domande non la trovano la risposta.

Io credo che Eluana forse potrà trovare la pace e smettere di “vivere” nel limbo; voglio pensarla così, anche se sono cattolica.
E credo che finito tutto, suo padre cadrà come un sacco vuoto, e potrà lasciarsi andare al suo destino e al suo dolore, comunque e qualunque esso sia .

Chissà quante persone nelle sue stesse condizioni esistono...e cosa fa lo stato per aiutarle?
Perchè lei protagonista? E' una situazione assurda.


Una carezza e una preghiera per Eluana e il suo papà.

giovedì 13 novembre 2008

BARZELLETTA





Ora di cena a tavola :
mamma, papà, tre figli e
la nonna che sferruzza sulla poltrona.

Uno dei bambini a un certo punto chiede :
Mamma, come sono nato io ?
La mamma un po' imbarazzata, improvvisa :
Sai, un giorno è arrivata una bella e grande aquila e ha appoggiato
un fagottino sulla finestra, ed eri tu!
La nonna continua a sferruzzare e alza un sopracciglio.

Allora il secondo bambino, incuriosito chiede: E io, come sono nato?
La mamma prosegue con lo stesso tema:
Tu invece sei stato portato da un grande condor!
La nonna continua sempre a sferruzzare e alza l'altro sopracciglio.

Il terzo bambino ovviamente vuole sapere anche lui com'è nato.
E la mamma: Un giorno è arrivata una bellissima cicogna e ti ha
depositato sul davanzale della finestra!

La nonna smette di sferruzzare e bisbiglia sottovoce:

Mi pareva infatti che fossero tre uccelli diversi.

lunedì 10 novembre 2008

AGENDA MERCATINI




Ecco le date relative alle mie prossime partecipazioni a mercatini di hobbystica :


16 novembre – Paullo (MI) piazza Pertini

30 novembre – Cologno Monzese (MI) vicino al Millepiedi/Vle Lombardia

6 dicembre – Vimercate (MI) piazza Marconi

7 dicembre – Monticello Brianza (LC) piazza della chiesa
8 dicembre- Bernareggio vicinanze supermercato Sisa

14 dicembre – Besana Brianza (LC) piazza della chiesa
20 e 21 dicembre Oreno di Vimercate - Via Madonna


Una Vostra visita sarà certamente gradita, sconto incondizionato agli amici ed
ai “clienti” già acquisiti, che in ogni caso vedo sempre volentieri .

Arrivederci.
Bianca
p.s. prima o poi vedrete su questo blog una mia foto vera dietro al banchetto!

venerdì 7 novembre 2008

APPELLO

APPELLO: 20 cani buonissimi rischiano di morire.
-----------------------------------------------------------

Se entro il 13 DICEMBRE 2008
non saranno stati adottati, dati in affido o cmq portati fuori dal canile
SARANNO SOPPRESSI per decisione del giudice.

ABBIAMO BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO.
Non possono morire così.

Chiunque possa prendersi cura di un cane, anche in affido momentaneo per qualche mese sarebbe di aiuto.
Sono di varie razze : boxer, pastori tedeschi, maremmani, meticci.
Chiedete a tutti i Vostri conoscenti: chi ha un giardino, un luogo recintato, un anziano che può occuparsene per qualche mese, la sede di una associazione, una azienda con custode.
Se voi non potete passate voce in tutta italia, per favore.
Grazie.

Potete contattare:

RAFFAELLA 349 5245255 raffaongaro@libero.it

SARA 393 3281182

BARBARA 347 8433693 barbara.glanz@cnh.com

SUSANNA 340 8205992
-------
Amici, mano sul cuore, mi raccomando.

mercoledì 5 novembre 2008

MI PRENDO UNA PAUSA


In questi giorni non sono a posto
e il mio vivere è faticoso.

Quindi piuttosto che scrivere tanto per farlo,
sono coerente con me stessa e mi assento dal blog.

Ma poi ritorno......diciamo che mi prendo una pausa.

Au revoir.

Consigli per la mente, gli occhi, il cuore

  • IL PICCOLO AVIATORE - Andrea Scanzi
  • IO & MARLEY - John Grogan
  • IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO - Marcello D'orta
  • L'ONDA PERFETTA - Sergio Bambaren
  • LA BIBBIA
  • LA PROFEZIA DI CELESTINO - James Redfield
  • MESSAGGI DAI MAESTRI - Brian Weiss
  • NEL FUOCO - Nicholas Evans
  • RITROVARSI - Rosemary Altea
  • SE SOLO FOSSE VERO - Marc Levy
  • STORYTELLERS - Paola Maugeri, Luca De Gennaro
  • UN'ALTRA OCCASIONE PER VIVERE - Ken Grimwood