sabato 30 maggio 2015

RIFLESSIONI

Adesso ho tempo.

Non avevo mai fatto caso a tante piccole cose, sfumature o piccoli dettagli dentro alcuni momenti, profondamente inseriti gli uni e gli altri nel profondo di ogni azione, di ogni pensiero.

Mi sono accorta che respiro persino in modo diverso e ho imparato ad apprezzare le piccole gioie o tante piccole meraviglie che prima davo per scontato, piccoli momenti di vita che fin'ora non avevo assaporato  pienamente .

Può sembrare banale e forse lo è, ma la mente libera ti permette di riflettere e ascoltarti in un modo diverso; cambiano le prospettive, le direzioni, le tappe, ma i passi del cammino sono sempre quelli probabilmente molto più sicuri di prima.

Ho scoperto anche tante cose di me e mi son resa conto di quanto poco mi sono ascoltata.

Mi guardo allo specchio e l'immagine riflessa mi fa scoppiare a ridere. Io mi vedo così buffa...

La routine del lavoro non è più nelle mie priorità. Ora ho tempo per occuparmi un pò di più di me,per volermi un pochino più di bene, per dedicare tempo alle mie amicizie, specie quelle silenziose da un pò.

Il tempo ora lo assaporo, lo consumo in un modo diverso , lo osservo passare silenzioso , anche la sera quando  cerco di addormentarmi subito appena preso la mia posizione sotto le lenzuola, ma  proprio in quel momento  a mente un pò rinco ecco che si affacciano mille pensieri, tutti belli e ordinati, in fila come soldatini; sono gli stessi che durante il giorno stazionano in testa spingendosi l'uno con l'altro come fossero su un pullman affollato e non nella mia testa.

Son lì che aspettano o di essere elaborati esaminati e scartati come caramelle ....elucubrazioni mentali in attesa di Morfeo...

Adesso ho tempo per mettere nero su bianco le mie idee i miei progetti, le cose che vorrei fare, i posti che vorrei vedere, le persone che vorrei incontrare, le cose che non voglio dimenticare.

Riprendere il mio blog e viverlo come all'inizio, come una storia da raccontare, come fosse un libro, quello che non riuscirò mai a scrivere, perchè non ne sono capace, perchè sono troppo sanguigna, non rifletto abbastanza, scrivo di getto senza rileggere ed è un grosso difetto perchè è mettersi  a nudo e si è spesso indifesi.

Vorrei essere brava a sciorinare parole che lasciano il segno, che ti entrano dentro come alcune canzoni, piene di musiche e sillabe cucite insieme  che hanno il potere di emozionare, che ti regalano vibrazioni, tant'è che te le coccoli dentro e canticchi...versi che te li senti cuciti addosso come un vestito, una seconda pelle, musica e parole vissute da qualcuno che ha virtualmente incrociato il tuo vissuto come le avesse scritte solo per te.

Lo so sono un pò complicata, sono buffa  e un pò ridicola, ma sono vera senza additivi o ritocchi,  sarà l'età, ogni tanto mi meno via e la memoria mi fa cilecca, ma ora ho anche il tempo per
capirmi un pò di più e vedere cosa posso migliorare di me, per me. 

Mi voglio bene ma so che non mi basta, a volte mi sento proprio tanto fragile altre mi sento fortissima, vorrei capire se questo insieme di  sensazioni - alcune proprio nuove per me - è normale o no.

Però poi penso che nella mia fragilità forse c'è l'essenza di quello che son sicura d'essere: una persona buona.






Consigli per la mente, gli occhi, il cuore

  • IL PICCOLO AVIATORE - Andrea Scanzi
  • IO & MARLEY - John Grogan
  • IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO - Marcello D'orta
  • L'ONDA PERFETTA - Sergio Bambaren
  • LA BIBBIA
  • LA PROFEZIA DI CELESTINO - James Redfield
  • MESSAGGI DAI MAESTRI - Brian Weiss
  • NEL FUOCO - Nicholas Evans
  • RITROVARSI - Rosemary Altea
  • SE SOLO FOSSE VERO - Marc Levy
  • STORYTELLERS - Paola Maugeri, Luca De Gennaro
  • UN'ALTRA OCCASIONE PER VIVERE - Ken Grimwood