sabato 1 marzo 2014

MUSICA E PAROLE




Non amo i centri commerciali, mi manca l'aria quando ci son dentro più di mezz'ora e mi capita raramente di starci piu' del necessario in quanto li trovo dispersivi e incasinati. Oggi però con Massimo Cristina e Mirko, ci siamo recati a Vignate e dopo un giretto leggero e  un aperitivo, 
ecco che c'è scappata mezz'ora in libreria dove ho fatto il pieno di almeno una dozzina di libri  
che prima o poi mi comprerò (ho annotato autori e titoli).

Ho chiesto se avevano l'ultimo libro di Fabio Deotto (Condominio R39) la commessa un pò stralunata ha guardato a computer e mi ha detto " Ne son rimaste due copie", ho sorriso contenta poichè sono stata alla presentazione del libro, Fabio lo conosco è un amico di Stefano e il suo libro mi è piaciuto e poi ho letto diverse recensioni  da testate importanti (vedi tale Andrea Bressa di
Panorama - mica uno qualunque) insomma, dopo un bel giro tra i libri siamo passati alla musica  
e curiosando ho beccato due CD che sono un pò la storia nostalgica dei nostri anni  passati.


Canzoni mai dimenticate che il cuore sa a memoria ma che i nostri vinili ( i vecchi LP ) non 
cantano piu' in quanto il piatto un po' va a 33 un pò a 78 giri, insomma li ho comprati entrambi : NEW TROLLS  e STADIO.

I New Trolls ricordo li ascoltavamo nelle giornate in cui si bigiava o alle feste al locale quando le luci erano basse; l'ultimo LP lo conservo come una reliquia ALDEBARAN me l'aveva regalato mio zio Tetè insieme a quello di Alberto Fortis , la voce di Nico ha accompagnato tanti  miei momenti indimenticabili...

Gli Stadio Invece sono i miei preferiti fin dai primi tempi in cui nacque musicalmente Vasco, infatti era il gruppo che lo accompagnava e non per niente  Curreri ha firmato e firma ancora tante sue canzoni. Lo stile non cambia e la musica tocca le corde del cuore con sentimento e una sonorità unica . Penso che ognuno di noi in una canzone di questo gruppo almeno una volta nella vita ci si è
trovato dentro come ad un vestito (fatto di parole).

Ricordi in musica....quante canzoni legate ad un ricordo...se vado indietro dai CredenceCR,   Cat Stevens, Jethro Tull, il primo Baglioni, Venditti, Dire Straits, Renato, Zucchero, Concato, Gatto Panceri, Vasco, Liga, Raf, Britti e potrei tirare domattina ma mi fermo qui ...
.....perchè ora mi metto le cuffie e anche se è tardi parto in tromba con gli Stadio e la prima canzone guarda un pò...è  GRANDE FIGLIO DI PUTTANA, dove c'è anche la mano di Lucio Dalla e oggi a due anni dalla sua scomparsa, mi piace ricordarlo così con un mezzo sorriso che mi strizza un pò il cuore.

Buona vita e buona musica a chi sa vedere, sentire e leggere oltre.
Oltre le righe.
Oltre le note.
Dentro al cuore, e poi più giù...nell'anima.


Consigli per la mente, gli occhi, il cuore

  • IL PICCOLO AVIATORE - Andrea Scanzi
  • IO & MARLEY - John Grogan
  • IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO - Marcello D'orta
  • L'ONDA PERFETTA - Sergio Bambaren
  • LA BIBBIA
  • LA PROFEZIA DI CELESTINO - James Redfield
  • MESSAGGI DAI MAESTRI - Brian Weiss
  • NEL FUOCO - Nicholas Evans
  • RITROVARSI - Rosemary Altea
  • SE SOLO FOSSE VERO - Marc Levy
  • STORYTELLERS - Paola Maugeri, Luca De Gennaro
  • UN'ALTRA OCCASIONE PER VIVERE - Ken Grimwood